I carrelli frontali

I carrelli frontali:

I carrelli frontali sono i mezzi più versatili tra quelli utilizzati per lo spostamento e il sollevamento di carichi. Possono essere personalizzati a seconda del loro impiego e, inoltre. possiedono tantissime applicazioni.

I carrelli possono essere differenziati innanzitutto in base alla propria alimentazione, quindi, in:

  • Carrelli frontali a combustione interna 
  • Carrelli frontali elettrici 

Carrelli frontali a combustione interna:

Le macchine termiche sono adatte ad ogni tipo di movimento: sono infatti dotate di elevate performance di trazione e sollevamento e, inoltre, sono in grado di operare su pendenze. Le loro prestazioni sono senza dubbio più elevate, durante il loro funzionamento, producono emissioni inquinanti che non li rendono adatti all’utilizzo indoor. Inoltre, questi carrelli necessitano di manutenzioni più frequenti e, di conseguenza, di un costo di esercizio maggiore.

I carrelli frontali elettrici: 

I carrelli frontali elettrici possono essere utilizzati su ogni tipo di superficie di lavoro regolare, sia all’interno che all’esterno di magazzini. Possono essere a tre o a quattro ruote  e questo favorisce loro maneggevolezza negli spazi ristretti.

I carrelli dotati di batteria al piombo acido richiedono la presenza di aeratori o di apposite postazioni di ricarica.

L’alimentazione a batteria

Durante la scelta di un carrello elevatore è necessario tenere in considerazione i vantaggi garantiti dall’utilizzo della tecnologia elettrica.

I carrelli elettrici presentano i seguenti benefici:

  • assenza di emissioni nocive
  • riduzione della vibrazione e della rumorosità
  • maggiore efficienza energetica
  • un abbattimento dei costi non indifferente

 

Lascia un commento

Condividi l' articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
WhatsApp WhatsApp